Chi vincerà il Mondiale? Il mentalista Daniele Er lo sa… - Eventi, calendario, articoli e news - Il Mentalista, Ipnotista -The Mindperformer Daniele Er - Reality and Mind Hacker

Pagina ufficiale Facebook
Pagina ufficiale Youtube
Logo Daniele Er
IL MENTALISTA IPNOTISTA
Logo Daniele Er
IL MENTALISTA IPNOTISTA
Logo Daniele Er
IL MENTALISTA IPNOTISTA
logo Daniele Er
IL MENTALISTA IPNOTISTA
logo Daniele Er
Vai ai contenuti

Chi vincerà il Mondiale? Il mentalista Daniele Er lo sa…

Il Mentalista, Ipnotista -The Mindperformer Daniele Er - Reality and Mind Hacker
Pubblicato da in Sport ·
Tags: DanieleErMondialiPrevisioneMentalismoMentalistSindacoAlainScherrerMondialiCalcio2018PredizioneLocarnoRussiaTicinoLibero:ch
LOCARNO – “Un mentalista ogni tanto si cimenta in previsioni di questo genere”: Daniele Er ha fatto la sua previsione per la finale del Mondiale. Sì, anche se mancano ancora le semifinali e dunque ci sono qiuattro squadre in campo, lui sa chi vincerà e contro chi.

Ma non ce lo dice. Ha chiuso la previsione in una cassaforte, che si trova al Palacinema a Locarno e vi resterà, visibile a tutti, fino a dopo lo spettacolo previsto per dopo la finale, il 15 luglio. Allora sapremo se avrà avuto ragione o no.

Un ospite di eccezione, il sindaco locarnese Alain Scherrer, su richiesta di Er, ha firmato la previsione (senza vederla, “non voglio saperla sennò mi rovino lo spettacolo della partita”, ha detto, anche se scommettiamo che avrebbe avuto piacere a leggerla) per autentificarla. Poi il mentalista l’ha chiusa in cassaforte, spiegando che per fare certe previsioni serve incrociare diversi dati ed anche un po’ di “fattore C”.

Noi abbiamo voluto saperne di più. “Per fare queste “Meraviglie mentali” non ci basiamo solo su un unico fattore, ma su diversi, per esempio sugli studi effettuati dai bookmakers, per citarne uno quelli di Swissloss. Bisogna anche selezionare i bookmakers più credibili, ci sono degli studi eseguiti per esempio da SportyTrader che hanno individuato e studiato 48 indicatori di affidabilità. Inoltre un altro fattore sono le informazioni che fornisce per esempio Google, sulle quote”.

Continua a legger su TicinoLibero.Ch



Torna ai contenuti